Che tu sia uno sviluppatore web o un proprietario di un sito, sono sicuro che ti sarai chiesto come ottenere la prima posizione su Google. La vera domanda è “come ottenere la prima posizione su Google” per parole chiave specifiche. Ha più senso, vero?

Perché le parole chiave sono rilevanti? Semplice, perché non puoi posizionarti in alto nei risultati di ricerca quando qualcuno cerca termini completamente estranei alla tua attività e quindi agli articoli che pubblicherai sul tuo sito o blog. Ad esempio, hai un negozio online che vende scarpe e qualcuno sta cercando di acquistare un frigorifero – ovviamente non potrà mai esserci correlazione tra le parole chiave in questo caso.

Quindi, come faccio a ottenere la prima posizione su Google con parole chiave specifiche?

Per raggiungere questo obiettivo, non hai bisogno di un grande budget di marketing, non hai bisogno di assumere costose agenzie, non hai nemmeno bisogno di molte conoscenze sul marketing online. L’unica cosa che devi fare è …

Scrivi
Sì, devi scrivere e devi scrivere molto . E non solo, devi scrivere sulla tua attività o, ancora più importante, sugli argomenti a cui i tuoi potenziali clienti sono maggiormente interessati.

Una delle scuse che ricevo più spesso è che la gente non ha molto materiale da scrivere. Sai che un potenziale cliente che chiede sempre un sacco di domande, vuole sapere tutto sul tuo prodotto o servizio? È tempo di renderla una fonte di ispirazione , non di frustrazione.

Ora per la parte più importante: assicurati che ciò che scrivi offra valore ai tuoi potenziali clienti, non a Google. Invece, inizia una discussione su un argomento importante, rispondi e chiarisci una domanda complessa, indirizza i lettori nella giusta direzione. Il valore è la chiave! Non puoi battere in astuzia Google, quindi non provarci nemmeno.

Benefici
Diamo un’occhiata al sito web di un’azienda che si occupa di costruzioni di case; Di solito hanno oltre alla Home:

una pagina su di noi (elencando dipendenti, la loro visione e missione)
una pagina di contatto / posizione (mappa di Google + un modulo di contatto)
una pagina di notizie (spesso con le ultime notizie pubblicate anni fa)
una pagina della galleria, con alcune immagini dei loro prodotti
Tutto sommato, di solito hanno 5-10 pagine diverse che vengono aggiornate solo una volta all’anno se va bene. Ora pubblicando solo un articolo a settimana puoi raddoppiare la quantità di URL unici del tuo sito in un mese o due. Questo è 10 volte le pagine in un anno. O ancora di più, se decidi di pubblicare più di una volta alla settimana.

Poiché il tuo sito web verrà costantemente aggiornato, il crawler di Google se ne accorgerà, quindi tornerà più spesso e aumenteranno le probabilità di posizionamento. A condizione che tu stia scrivendo di argomenti pertinenti ai tuoi visitatori. Se è così, allora la densità di parole chiave sarà automaticamente abbastanza alta da scalare le classifiche.

Dovrai pazientementare (almeno un paio di mesi), prima di vedere gli effetti positivi del tuo lavoro. E una volta che lo fai, non fermarti in nessuna circostanza, così facendo otterrai risultati desiderati.

Non imbrogliare
Come proprietario di un sito web, è probabile che tu sia stato contattato da agenzie che promettono di ottenere la prima posizione su Google in pochissimo tempo! Non esiste una cosa del genere!
Lo stesso vale per i link in entrata; alcuni webmaster tentano di inviare spam al proprio sito web su vari forum di discussione e link per aumentare il loro ranking. Non è una bella idea.

Oltre al posizionamento più elevato nelle pagine dei risultati di ricerca di Google (SERP), avrai anche molto materiale da condividere sui social media – e alla fine la tua scrittura diventerà così valida e preziosa che le persone la condivideranno da sole, promuovendo la tua attività per te.

Una volta che inizia a succedere, altre persone del settore inizieranno a seguirti sui social media e a collegarsi ai tuoi articoli.

Oltre al contenuto del tuo sito web, è anche importante che il tuo sito web effettui check-out tecnicamente: dovrebbe caricarsi rapidamente (usa PageSpeed ​​Insights per verificare come fai il rank, qualsiasi cosa al di sotto di 85 vale la pena guardare), l’output HTML dovrebbe essere valido , le immagini dovrebbero essere nominate correttamente, avere didascalie e attributi appropriati, e così via.

Alla fine della giornata, è più importante avere contenuti fantastici, ma se rendi difficile a Google (e ai visitatori) interpretarlo correttamente, non sfrutti tutto il potenziale del tuo sito.

Per aumentare ulteriormente lo sforzo di scrittura, assicurati anche:

che i visitatori hanno un modo semplice per condividere i tuoi contenuti. Questo è più comunemente fatto con un plugin di condivisione sociale.
Usa WordPress SEO da Yoast che rende semplice impostare le meta informazioni sul tuo articolo. Ciò rende più facile per Google comprendere i tuoi contenuti e presentarli in modo efficiente nei risultati di ricerca.

Se vuoi approfondire puoi leggere il mio articolo su I migliori plugin SEO per WordPress e tutti gli strumenti oppure la guida su Come indicizzare un sito web e blog e farlo conoscere a Googlebot