Facile guida creazione sito WordPress, come procedere?

Per la creazione di un sito Web WordPress come dice la parola stessa, utilizza la “facile guida creazione sito WordPress” sia per un portfoglio aziendale o professionale possiamo utilizzare rapidamente e semplicemente un sistema di gestione dei contenuti (CMS) come WordPress. Le grandi imprese e le piccole imprese allo stesso modo hanno bisogno di modi per pubblicare contenuti. La chiave sta nell’utilizzare un CMS intuitivo che consente a quasi tutti, dai principianti agli esperti, di costruire pagine Web . L’utilizzo dei template semplifica la creazione di un sito Web WordPress, quindi l’aggiunta di un logo , la modifica della tavolozza dei colori o il carattere per adattarsi al marchio e alle esigenze.

Con la facile guida creazione sito WordPress, scoprirai quanto è semplice creare un sito Web ospitato da WordPress per la tua attività. Questo CMS può essere gestito da quasi tutti i computer connessi a Internet. La conoscenza della codifica HTML di base è utile, ma non necessaria con WordPress. Puoi imparare mentre procedi, quindi aggiungere più opzioni e plug-in man mano che ti abitui alle funzionalità standard.

Scegli e acquista il tuo nome di dominio

La selezione di un nome di dominio è una parte vitale della presenza e del marketing associati alla tua attività. Idealmente, dovrebbe essere un “.com” che include il nome della tua attività. I servizi di web hosting come Aruba sono ottimali per quello che dovrai fare, ma la maggior parte degli esperti suggerisce di mantenere separati il nome del dominio e i servizi di hosting per garantire la proprietà e il controllo sul dominio.

Compra un Web Hosting

Sebbene ci siano opzioni gratuite, la soluzione migliore è quella di rivolgersi a un host a pagamento per garantire qualità e controllo. Ci sono molti host web convenienti tra cui scegliere. Poiché desideri installare WordPress, assicurati che l’host offra lo script WordPress nella sua libreria. WordPress è un servizio popolare, quindi la maggior parte lo includono. Qualunque sia il servizio di web hosting che scegli probabilmente offrirà opzioni a più livelli. Non devi sentirti sotto pressione per optare per le opzioni più avanzate. Puoi iniziare con un piano di base e ridimensionarlo secondo necessità.

Installa WordPress

Per effettuare questa procedura, puoi fare riferimento alla guida su come installare WordPress velocemente.
Sono finiti i giorni in cui dovevi scaricare lo script dal sito WordPress e poi caricarlo sul tuo host. La maggior parte degli host offre un’opzione di installazione rapida tramite la loro libreria di script. Accedi al tuo account host (ad esempio, cPanel) e trova lo script WordPress (se non sei sicuro di dove si trova nel tuo cPanel, chiedi al tuo host). Fare clic su “Installa”.

Se hai già un sito web e desideri installare un blog in una cartella diversa, scrivi il nome della cartella dopo il tuo dominio. Ad esempio, se desideri WordPress per il tuo blog, puoi installarlo in www.tuodominio.com/blog/. L’installazione creerà la cartella “blog” e installerà WordPress lì. Durante l’installazione, fornirai anche il tuo nome di amministratore, il nome del blog e l’e-mail, che saranno inclusi in WordPress (puoi modificare il nome del blog e l’e-mail in un secondo momento).
Al termine, ti verrà fornito un link al sito WordPress appena creato e una password. Ti consigliamo di cambiare la password.

Sfoglia la dashboard di WordPress

La cosa bella di WordPress è che, anche quando viene aggiornato, le funzioni di base rimangono le stesse. Una volta imparato dove si trova tutto e come funziona, sei a posto. Accedi al tuo sito WordPress usando il nome e la password dell’amministratore. Una volta effettuato l’accesso, verrai indirizzato alla tua dashboard. A sinistra è un menu di tutte le opzioni standard:

Articoli

Ecco come creare e modificare articoli del blog.

Media

Qui vengono archiviate immagini, video e altri tipi di media. È possibile aggiungere file multimediali direttamente a questa cartella come azione autonoma o durante la scrittura di un post o di una pagina. Se aggiungi file multimediali a una pagina, questi verranno archiviati nella cartella Media.

Pagine

Le pagine ospitano contenuti statici come le informazioni “Informazioni personali”. Se la tua attività offre un servizio, potresti inserire le informazioni del tuo servizio in una pagina.

Commenti

Ecco come gestisci e moderi i commenti lasciati sul tuo sito.

Aspetto

Ecco come gestire e personalizzare il tema del sito, organizzare i widget della barra laterale, creare menu (come consentito dal tema) e accedere all’editor del tema.

Plugin

Aggiungi, elimina e aggiorna i plug-in qui. Alcuni plug-in aggiungono funzionalità di menu direttamente al menu del dashboard, mentre altri vengono aggiunti come voce di sottomenu in Strumenti o Impostazioni.

Utenti

Da qui è possibile gestire le persone che si registrano come ospiti, nonché le autorizzazioni di coloro a cui si dà accesso. Ad esempio, se si dispone di un assistente virtuale, è possibile consentire di aggiornare e apportare modifiche al sito. Se cancelli l’account del tuo assistente virtuale, ti consigliamo di revocare tali autorizzazioni.

Strumenti

Importa ed esporta i dati di WordPress attraverso il menu Strumenti. Alcune impostazioni del plugin sono accessibili anche qui.

Impostazioni

Qui puoi impostare come leggere il tuo blog, come pubblicare i commenti, la struttura del permalink (come appaiono gli URL dei contenuti del tuo blog) e altro ancora. Molte impostazioni del plugin sono accessibili tramite Impostazioni.

Scegli un tema WordPress

WordPress offre temi predefiniti oppure puoi sfogliare e installare temi dalla libreria di temi di WordPress. Fai clic su “Aspetto”, quindi su “Tema”. Se ti piace il tema predefinito, puoi lasciarlo, ma scegli l’opzione “Personalizza” (sotto l’opzione “Aspetto”) per modificare aspetti come il colore e l’intestazione. Puoi cambiare il tema facendo clic su un tema diverso, quindi su “Attiva”.

Se non ti piacciono le opzioni predefinite, puoi aggiungere un nuovo tema. Un modo è quello di fare clic su “Aggiungi tema” in cui è possibile accedere a una libreria di temi. Se ti piacciono i temi della libreria, fai semplicemente clic su “Installa” e poi “Attiva” per applicare il tema. Un’altra opzione è quella di trovare temi da altre fonti. Per utilizzare questi temi, devi scaricarli dalla fonte, quindi nella dashboard di WordPress fai clic su “Aggiungi temi”, quindi “Carica tema”. Usa il pulsante Sfoglia per trovare il tema scaricato, fai clic sul file (di solito è un file zip), quindi carica.Una volta caricato, fai clic su “Installa” e “Attiva”. Nota che alcuni temi aggiungono voci di menu nella barra di navigazione a sinistra. Alcuni hanno anche opzioni di personalizzazione come l’aggiunta di collegamenti ai social media.

Imposta i widget della barra laterale

I widget sono pulsanti di scelta rapida che svolgono una funzione, come visualizzare direttamente i post più recenti del blog o iscriversi a un elenco di e-mail. Sotto “Aspetto” e poi “Widget”, vedrai un elenco di opzioni di widget tra cui “Post recenti” e “Archivi”. “Post recenti” è probabilmente uno dei widget predefiniti nella barra laterale, accanto a “Commenti recenti” e “Meta”.

La cosa grandiosa di WordPress è che l’aggiunta o la rimozione di widget implica semplicemente il trascinamento della selezione nel punto desiderato. Mentre molti widget svolgono una funzione specifica, esiste un widget “Testo” che ti consente di aggiungere quello che vuoi, incluso il codice. Questo si può utilizzare per aggiungere lo script di iscrizione alla tua mailing list o i codici di prodotti affiliati . La barra laterale standard si trova sul lato destro del tuo blog / sito, ma a volte il tuo tema potrebbe permetterti di scegliere dove si trova la barra laterale. Altre volte il tema potrebbe avere più di una barra laterale, ad esempio due a sinistra e tre in basso.

Configura i tuoi plugin

WordPress viene fornito già pronto con due plugin. Askimet è il plug-in anti-spam che ti consiglio di attivare. Avrai bisogno di un codice di attivazione, ma puoi ottenerne uno gratuito facendo clic sul collegamento nel plug-in Askimet. Ci sono milioni di plugin che aggiungono caratteristiche e funzioni interessanti al tuo sito web. Ad esempio, alcuni plugin creeranno una vetrina sul tuo sito WordPress.

Molti plugin sono meno evidenti. “Girano” dietro le quinte per mantenere il sito sicuro e perfettamente funzionante. Plugin di base che dovresti aggiungere includono sicurezza (per tenere fuori gli hacker), cache (per aiutare a migliorare velocità e prestazioni), backup e SEO. I plugin possono essere aggiunti sotto l’opzione “Plugin” del menu. Come i temi, puoi cercare plug-in all’interno della libreria di WordPress o ottenerli da altre fonti e caricarli sul tuo sito.

Aggiungi contenuto al tuo sito

Inizia aggiungendo le tue pagine statiche come “Informazioni personali”, “Contatti” e qualsiasi altra informazione desideri che i visitatori abbiano. Se stai gestendo il tuo sito WordPress come un sito Web standard, potresti voler far atterrare i visitatori su una home page specifica, che si tratti della tua pagina “Informazioni personali” o di un’altra sezione del sito. Per fare ciò, vai su “Impostazioni”, quindi “Lettura”, attiva “Pagina statica”, quindi seleziona la pagina o il post che desideri sulla tua home page. Se stai gestendo un blog, puoi lasciare l’impostazione predefinita, che dovrebbe essere “I tuoi ultimi post”.

Una volta che hai le tue pagine, aggiungi post relativi al tuo blog o all’argomento della tua attività commerciale. Sia le pagine che i post funzionano allo stesso modo. Fai clic su “Nuova pagina” o “Nuovo articolo”. Aggiungi il tuo titolo nella casella del titolo e il contenuto in basso. WordPress ti offre due opzioni per aggiungere i tuoi contenuti, “Visual” e “testo”. “Visual” ti consente di lavorare sul contenuto così come appare ai visitatori. “Testo” visualizza l’HTML di base della pagina o del post. Se hai il codice che vuoi includere (come un link di affiliazione), dovrai scegliere “Testo” per aggiungerlo.
Sul lato destro della pagina, vedrai le opzioni per pubblicare o pianificare il tuo post, classificarlo (inclusa l’aggiunta di nuove categorie), contrassegnarlo (inclusa l’aggiunta di nuovi tag) e aggiungere un’immagine in primo piano.